Pagination - Botteega
Arselle sarde che sono vongole

Arselle sarde che sono vongole

Se in gran parte d'Italia le arselle sono conchiglie vagamente triangolari, lisce e dai colori vivaci, anche chiamate telline, in Sardegna no. Le arselle sarde sono a tutti gli effetti vongole, anzi vongole veraci, autoctone. Condividiamo questa stranezza con i liguri e ne andiamo abbastanza fieri, come di tutte le nostre peculiarità.

0

Arselle: cosa sono? Niente più dubbi!

Arselle: cosa sono? Niente più dubbi!

Le arselle sono molluschi commestibili che vivono dentro piccole conchiglie a due valve simmetriche. Vengono chiamate anche telline e spesso sono confuse con le vongole. Non è questo il caso delle arselle sarde e liguri, che invece no, sono proprio vongole(!) Tutto chiaro? Probabilmente no, ma se ci seguite cercheremo di capirci qualcosa in più insieme!

0

L'agnello sardo IGP

L'agnello sardo IGP

Per ottenere il marchio IGP non basta essere nati e cresciuti in Sardegna, bisogna avere dei requisiti molto precisi! Ed è per questo che le carni d'agnello sardo IGP sono particolarmente ricche di nutrienti, magre e digeribili. 

0


Il Carciofo Sardo

Il Carciofo Sardo

In Sardegna i carciofi hanno le spine e per noi Sardi è veramente strano scoprire che esistono delle varietà “senza”. Il carciofo spinoso sardo è probabilmente il più famoso del suo genere. Ha una forma conica particolarmente snella e compatta e foglie (in realtà petali) molto appuntite, con spine giallastre particolarmente dolorose.

0

Dolci di Pasqua | Per Regione (70 Ricette!)

Dolci di Pasqua | Per Regione (70 Ricette!)

In Italia i dolci Pasquali sono tantissimi: alcuni sono semplici e legati alla cultura contadina e pastorale, altri sono più fantasiosi, elaborati e coloratissimi. Qualcuno ha superato i confini regionali per diventare un simbolo della Pasqua italiana.

0


15 motivi per comprare da botteghe e mercati

15 motivi per comprare da botteghe e mercati

I negozi sotto casa e i mercati rivestono grande importanza sia nei paesini più isolati che nei quartieri delle città, dove rappresentano un presidio contro la desertificazione e un luogo d'incontro. Ma la loro presenza porta tanti altri vantaggi a cui forse non hai mai pensato.

0

Fiore Sardo, il pecorino dei pastori

Fiore Sardo, il pecorino dei pastori

Le caratteristica principale del Fiore sardo è l’utilizzo del latte di pecora intero non pastorizzato appena munto. Inoltre la cagliata, una volta “rotta”, non viene successivamente riscaldata, come come si fa per la maggior parte dei formaggi. In questo modo, i microrganismi presenti nel latte crudo sviluppano aromi particolari e irripetibili, rendendo anche il prodotto molto più digeribile.

0


This project has received funding from the European Union's Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 743354